Le posizioni di SVIT Svizzera nel settore immobiliare

SVIT Svizzera si dà da fare per il suo settore di attività. Il settore immobiliare comprende in particolare il mercato degli investimenti immobiliari, della locazione residenziale e commerciale e il mercato degli immobili residenziali. Anche la formazione professionale è di grande importanza per noi. Siamo impegnati nel sistema di formazione duale.


La SVIT si impegna a favore di un ordine economico liberale e sostiene l'intervento statale solo laddove il mercato fallisce o dove gli obiettivi della nostra società non possono essere raggiunti con altri mezzi, ad esempio nel settore della politica climatica o della pianificazione regionale. 

Fatti invece di notizie false

Vivere è un tema emotivo e allo stesso tempo non ci sono due appartamenti e né due situazioni di vita uguali. Questo rende il mercato immobiliare suscettibile di notizie false. SVIT Svizzera si impegna a favore di una statistica affidabile (oggi a volte carente) e di un'interpretazione obiettiva. Facciamo un esempio: il tasso di sfitto, rilevato annualmente dai Can-toni, non fornisce un quadro oggettivo del mercato degli alloggi in affitto, ma è sempre motivo di iniziative politiche. Poiché la percentuale di abitazioni vuote non distingue tra alloggi in affitto e alloggi occupati dai proprietari, la percentuale di sfitto per gli alloggi in affitto è troppo bassa. Nel 2018, ad esempio, non era dell'1,62% in tutta la Svizzera, ma del 2,60%, come calcolato da Wüest Partner.

Abolizione del valore locativo proprio 

 

SVIT Svizzera è fondamentalmente a favore di un cambiamento di sistema. A seconda della struttura specifica, l'abolizione del valore locativo proprio e l'abolizione delle deduzioni favorirà o svantaggerà alcuni gruppi di proprietari di abitazioni rispetto al sistema attuale. Molto dipende dal rispettivo livello dei tassi di interesse. L'effetto di livellamento che tra il valore locativo e le possibilità di deduzione odierne non avverrebbero più con la modifica del sistema. La SVIT è piuttosto critica nei confronti delle possibilità di deduzione per i nuovi acquirenti: queste potrebbero aumentare le fluttuazioni dei prezzi sul mercato della proprietà, il che non è auspicabile dal punto di vista della SVIT. L'associazione ritiene che i Cantoni dovrebbero continuare a consentire deduzioni per le ristrutturazioni energetiche. 

Diritto di locazione equo per inquilini E locatori

 

L'88% delle abitazioni in affitto in Svizzera è di proprietà privata (privati, investitori istituzionali). La quota di nuove costruzioni residenziali è ancora più elevata. La buona offerta del mercato immobiliare è quindi principalmente in mani private. La qualità dell'offerta di alloggi in affitto non è seconda a nessuno. E questo dovrebbe rimanere tale. SVIT Svizzera sostiene condizioni d'investimento interessanti, ma anche la protezione degli inquilini, come previsto dalla legge.

Restrizione da parte dello Stato nell'edilizia abitativa 

 

In molte città svizzere, l’edilizia di utilità pubblica ha una lunga tradizione ed è storicamente giustificata nelle aree urbane. Quote fisse per la costruzione di nuove abitazioni – a livello nazionale o comunale – e milioni di tasse per la sovvenzione non sono la strada giusta da percorrere. SVIT chiede la parità di accesso per i costruttori di case private e istituzionali ai terreni edificabili e nelle procedure di autorizzazione . La crescente domanda di alloggi nelle città può essere soddisfatta solo con il coinvolgimento del settore privato. La SVIT rifiuta in linea di principio il finanziamento di oggetti e richiede invece un finanziamento mirato a sostenere le i singoli e le famiglie. 



Più diritti per il cliente 

Il governo sta esaminando se e come il diritto dei contratti di costruzione debba essere rivisto. SVIT Svizzera sostiene questi sforzi di revisione, in particolare per quanto riguarda la proroga del termine di notifica dei difetti, il divieto di cessione dei diritti per i difetti e la proroga del termine di prescrizione. In questi settori, in particolare i diritti dei costruttori privati devono essere rafforzati.

No B&B in appartamenti in affitto 

Bed and Breakfast è la tendenza, soprattutto nelle grandi città. Cosa c'è di più logico che affittare ai turisti una stanza in un appartamento in affitto o l'intero appartamento? Questa tentazione è grande e le prospettive di rendimento sono alte. Ma subaffittare un appartamento in affitto senza consenso è illegale. SVIT Svizzera sta lavorando duramente per garantire che lo spazio già scarso in affitto nelle città non venga ulteriormente ridotto dall'uso commerciale.